Andrea Rotta
 

Home4You

house-care-P98W76T.jpg
 
 

Come si progetta una SMARTHOME?

Prima di parlare del mio metodo, ti racconto un aneddoto della mia vita, seguimi per pochi minuti.
Sono interessato agli impianti da sempre. Da sempre vuol dire fin da quando ero piccolo e avevo la mia prima bicicletta da cross (fine anni ’70) e mi divertivo a installare delle piccole lampadine alimentate da batterie, sopra il manubrio. Così passavo interi pomeriggi nella cantina di mio padre a montare e smontare pezzi di bici, cercando di avere sempre qualche novità rispetto agli amici del quartiere. Poi crescendo ho iniziato a studiare Elettrotecnica e a fine anni ’90 una laurea in ingegneria Elettrica con indirizzo Energetico.

Negli anni ho fatto numerosissimi corsi e quest’anno mi sto abilitando a diventare un consulente CasaClima, l’agenzia di promozione della costruzione di edifici secondo uno standard di risparmio energetico elevatissimo, nata nel 2002 in Trentino Alto Adige.

Negli anni ho avuto il coraggio di cambiare tantissimi lavori, e per questo ho avuto modo di conoscere grandi e piccole realtà nel settore degli impianti, e questo ha fatto di me un professionista attento e capace di cogliere le sfaccettature insolite del mondo degli impianti.
Per grandi impianti intendo dire l’acciaieria di Dalmine oggi Tenaris, il petrolchimico di Marghera, numerosi termovalorizzatori, molte centrali termoelettriche e turbogas dell’Enel, cementifici, vetrerie, farmaceutico, il geotermico di Larderello, teleriscaldamento a biomassa e tanti altri impianti in tutta Italia che ho avuto modo di visitare per lavoro in questi ultimi vent’anni.

Negli ultimi dieci anni ho sempre più ristretto il campo, nel residenziale, cercando di proporre soluzioni innovative per migliorare sempre più il contenimento energetico.

Questa esperienza, oggi, è diventata un metodo di lavoro che ho definito: il protocollo Home4You.
Ovvero i pilastri per il benessere abitativo nella tua casa… per la felicità. Si la felicità, perché quando siamo in una casa calda, comoda e confortevole fatta per stare con le persone che amiamo, siamo felici. È vero?

Asset 2@300x.png
 
 
 
man-holding-a-cfl-energy-saving-lamp-PQUQC7G.JPG
 

In cosa consiste il metodo Home4You?

Nei 4 pilastri della progettazione, ovvero:

1. Involucro
In fase di progettazione, dobbiamo definire con il cliente la forma della sua casa e quindi il rapporto S/V, cioè il rapporto tra la superficie disperdente e il volume riscaldato. Più semplice è la forma della casa e meno isolante ci vorrà per renderla efficiente. Poi si passa al tipo di isolamento e ai serramenti che permettono alla luce di entrare in casa.

2. Aria
L’aria è l’elemento principale della nostra casa e deve essere continuamente ricambiata. Ma quanto deve essere ricambiata? La normativa ci dice che deve essere garantito un ricambio di aria di almeno 0,3-0,5 vol/h attraverso due sistemi: Naturale o Meccanico. In entrambe i casi devono essere garantita la qualità dell’aria che respiriamo.

 

3. Energia
Naturalmente dobbiamo produrre l’energia da da fonti rinnovabili. Il sistema Edificio-Impianto sarà poi progettato per ridurre al minimo i consumi. Pensa che un’abitazione in classe G (poco isolata e vecchia) consuma oltre i 200 kWh/ m 2 a mentre i consumi di un edificio passivo si stimano sonotto 10 kWh/m 2 a e basta una VMC per garantire il benessere.

4. Gestione Smart
Una volta che abbiamo progettato una SmartHome, dobbiamo gestirla e per questo ci sono sistemi intelligenti per connettere i vari dispositivi di casa e programmarli attraverso la matrice dei comportamenti, per far diventare la casa la TUA casa personalizzata, che fa quello che vuoi tu, quando vuoi tu.


La fase progettuale deve passareda un’analisi finanziaria delle scelte progettuale, questo è lo standard Home4You, con lo sfruttamento delle detrazioni fiscali, studiate per il tuo caso specifico. Inserisci i dati per ricevere un primo contatto e definire con te, termini e modi della tua personale consulenza tecnico-finanziaria.